venerdì 14 ottobre 2016

Oggi mi sento più leggera...

Incredibile come parlare dei problemi aiuti a ridimensionarli, a vederli più da lontano.
Stamattina, dopo aver trascorso la giornata di ieri praticamente in clausura per via della PET appena fatta, sono fuggita di casa alla velocità della luce per incontrare il mio migliore amico. Non avevo ancora avuto il coraggio e la forza di parlargli dell'infame Mr. Hodgkin, mi sentivo ancora emotivamente troppo debole per affrontare il discorso fino a pochi giorni fa.
...Ed invece oggi apro gli occhi e capisco che "I TEMPI SONO MATURI"! Lo chiamo, prendiamo appuntamento al solito Bar, e appena ci sediamo gli dico tutto in meno di 3 minuti. Ho vomitato parole alla velocità della luce. Ovviamente lui rimane un attimo stordito, un po' come me la prima volta che ho sentito un medico pronunciare la parola "linfoma", ma dopo pochi secondi mi fa: "Beh dai, questa è la volta buona per un taglio di capelli aggressive-trash-death-metal... Ràsati!". Dopo quella frase, i discorsi sono corsi via alla velocità della luce per ore, ridendo, passeggiando, e quasi mi sono scordata del fastidio all'anca per via della biopsia ossea di 3 giorni fa. Mi sento come rigenerata, leggera, consapevole. Riesco a parlarne, finalmente: non è più solo un mio peso. Non è più un punto debole. 
La mattinata trascorsa in compagnia mi ha anche aiutato a pensare meno al referto della prima PET in arrivo. CHE ANSIA! Meglio non ragionarci troppo su e tenere la mente impegnata, prima che inizi a dipingere scenari apocalittici... Per questo, meglio iniziare a scegliere qualche smalto "aggressive-trash-death-metal" degno del mio (imminente) nuovo look: martedì inizio la chemio, se va tutto bene!

STAY STRONG!